Buon Halloween! 15% di sconto su una selezione di lenti a contatto colorate! Con il codice: Halloween

Accesso

Ogni quanto ripetere la visita oculistica? Abbiamo chiesto agli esperti

Ogni quanto dovrei ripetere l'esame della vista? Un'ottima domanda per tutti i portatori di occhialilentine, ma anche per chi soffre di frequenti mal di testa, visione offuscata e altre problematiche legate agli occhi. Sì, perché la visita oculistica – oltre a determinare le diottrie – può anche servire per diagnosticare eventuali malattie dell'occhio.

È sufficiente ripetere la visita oculistica ogni due anni, o sarebbe meglio ripeterlo ogni anno? Quali sono i fattori da considerare?

I nostri editor hanno posto queste domande agli optometristi e oculisti di Lentiamo per capire con che frequenza sarebbe meglio ripetere il test della vista. Continuate a leggere!

Con che regolarità ci si dovrebbe sottoporre ad una visita oculistica?

La frequenza degli esami agli occhi dipende da diversi fattori. Il primo è l'età. Secondo gli scienziati, gli occhi si sviluppano velocemente dopo la nascita. Per questo motivo gli occhi dei neonati vengono controllati sia alla nascita e compiuti i sei mesi.

Gli occhi degli adulti, invece, non necessitano di essere monitorati così spesso perché smettono di crescere verso i 20–21 anni.

Tuttavia, con l'avanzare dell'età, gli occhi continuano a cambiare, specialmente dopo i 40. Raggiunta questa età, i nostri occhi iniziano a perdere elasticità e la messa a fuoco diventa meno efficace. Questo disturbo è conosciuto come presbiopia. Per alcune persone la perdita della visione da vicino si presenta in forma più marcata, per altri può essere piuttosto lieve.

Esame oculistico secondo l'età

I nostri optometristi e oftalmologi raccomandano:

  • Sotto i 40 anni, l'ideale è sottoporsi ad una visita oculistica ogni due anni, a prescindere dalla presenza o dall'assenza di disturbi visivi quali miopia or ipermetropia.
  • Superati i 40 anni, l'esame oculistico dovrebbe essere ripetuto ogni anno.
  • I bambini dovrebbero ripetere la visita oculistica annualmente.

Vorreste sapere come si svolge un esame della vista e quali test prevede? Leggete il nostro approfondimento sull'esame della vista o visitate la nostra guida completa dedicata agli occhiali.


Ogni quanto spesso ripetere l'esame oculistico

Visita oculistica in caso di malattie pregresse

Un altro fattore importante nel determinare la frequenza delle visite oculistiche è la presenza di condizioni pregresse come il diabete o il glaucoma. Si tratta di una precauzione valida sia nel caso in cui sia il paziente a soffrirne sia nel caso in cui vi siano casi in famiglia.

I nostri oftalmologi raccomandano:

  • Se avete sofferto di problematiche o patologie oculari in passato
  • Se siete a rischio di sviluppare patologie oftalmologiche
  • o se vi sono casi in famiglia

dovreste prenotare una visita oculistica ogni anno.


Gli oftalmologi di Lentiamo raccomandano vivamente di monitorare vista e occhi regolarmente. Un esame accurato degli occhi non soltanto determinerà se le diottrie sono sufficienti, ma può anche essere fondamentale per identificare eventuali altre cause che provocano vista offuscata o affaticamento oculare.

Quanto costa una visita oculistica?

In Italia sono molti gli specialisti che effettuano esami della vista gratuiti. Nel caso in cui sia invece necessario prenotare una visita specialistica attraverso il SSN, il costo del ticket varia a seconda della richiesta, della fascia di reddito e delle patologie del paziente. Presso le strutture private, il costo della visita oculistica oscilla a seconda dello specialista e delle prestazioni richieste. In linea di massima, i prezzi sono compresi fra gli 80 € e i 250 €.



Fonti:

1. The Guardian, https://www.theguardian.com/…ave-eye-test
2. Royal National Institute of Blind People, https://www.rnib.org.uk/…20report.pdf
3. Medicina Online, https://medicinaonline.co/…farla-costo/
4. Healthline, https://www.healthline.com/…ur-eyes-grow#…

Ti piace questo articolo? Condividi con i tuoi amici.

Leonie è la nostra responsabile dei contenuti. Si occupa di ricercare contenuti di carattere medico, discute di tematiche complesse con il nostro team di ottici e crea testi educativi per il nostro blog, il nostro glossario e le nostre guide. La sua specialità è rendere i complessi argomenti di oftalmologia che vengono affrontati sul nostro blog semplici e accessibili per i nostri lettori.

Commenti

    Nessuna domanda...

    I campi segnati * sono obbligatori

    I prodotti più venduti