Saldi estivi sugli occhiali da sole!

Ho già un account cliente Lentiamo

Si può fare la doccia con le lenti a contatto?

Scritto da Lentiamo il 2/6/2023

Sommario

Fare la doccia indossando le lenti a contatto comporta una serie di rischi potenziali e dovrebbe essere evitato. L'acqua può introdurre negli occhi batteri nocivi che possono causare irritazioni, infezioni e persino la perdita della vista.

Togliere le lenti a contatto prima di fare la doccia o il bagno è il modo migliore per evitare potenziali problemi. Anche se si tengono gli occhi ben chiusi sotto la doccia, l'acqua corrente può comunque raggiungere le lenti.

In questo articolo spiegheremo alcuni dei motivi per cui fare la doccia con le lenti a contatto è una cattiva idea. Inoltre, vi offriremo alcuni suggerimenti per aiutarvi a mantenere gli occhi sani mentre indossate le lenti a contatto.

Perché non si possono usare le lenti a contatto sotto la doccia?

immagine ravvicinata di una persona che mette le lenti a contatto

In poche parole, acqua e lenti a contatto non vanno d'accordo. Poiché le lenti a contatto morbide tendono ad assorbire l'acqua, durante la doccia o il nuoto si gonfieranno, distorcendo la forma complessiva della lente. Ciò comporta visione offuscata e disagi.

Inoltre, l'acqua può trasportare parassiti e batteri nocivi. La cheratite da acanthamoeba è una grave infezione causata dall'ameba acanthamoeba. Questa infezione può essere molto dannosa e potenzialmente portare alla perdita della vista. I sintomi della cheratite amebica possono includere:

  • Occhi arrossati
  • Dolore agli occhi dopo aver rimosso le lenti
  • Eccessiva lacrimazione o secchezza oculare
  • Fotosensibilità
  • Vista sfocata
  • Sensazione di corpi estranei nell'occhio

Disinfettare e conservare le lenti in modo appropriato è uno step fondamentale per mantenere la salute dell'occhio.

Dove mettere le lenti a contatto durante la doccia?

viso di persona sotto il soffione della doccia

Tutti i tipi di lenti a contatto devono essere rimossi prima di fare la doccia o il bagno. Le lenti a contatto giornaliere possono essere gettate via, senza bisogno di pulirle e conservarle. Le lenti bisettimanali, mensili e per uso prolungato devono essere conservate utilizzando una soluzione per lenti a contatto.

Provate a stabilire una routine scrupolosa per quanto riguarda inserimento e rimozione delle lenti, così da non rischiare di dimenticare di rimuoverle prima di fare la doccia, fare il bagno o andare a dormire.

Il consiglio dell'esperto: Tolte le lenti, conservatele con l'apposita soluzione multiuso. Potrete così indossarle nuovamente una volta terminata la doccia. Le soluzioni al perossido richiedono invece più tempo, e sono perciò consigliate per una pulizia approfondita. Se la soluzione al perossido non termina il tempo di neutralizzazione necessario, può irritare o bruciare la cornea.

Cosa succede se si fa la doccia con le lenti a contatto?

L'acqua può far sì che le lenti a contatto si deformino, si gonfino o aderiscano prepotentemente all'occhio. Questi fenomeni possono portare fastidi, irritazioni e sintomi come gli occhi rossi. Una lente mal applicata può anche aumentare il rischio di lesioni alla cornea, rendendo l'occhio più suscettibile alle infezioni.

Inoltre, l'acqua può far scivolare via le lenti a contatto.

Volete delle lenti più pulite e idratate?

Provate oggi stesso una soluzione multiuso di alta qualità.

Negozio soluzioni multiuso

Cosa fare se si è fatta la doccia con le lenti a contatto?

Se avete accidentalmente fatto la doccia con le lenti a contatto, asciugatevi le mani e rimuovete le lenti con delicatezza. Ricordate che l'acqua potrebbe deformare le lenti o farle aderire agli occhi. Cercate di non tirare via le lenti dall'occhio se sono rimaste attaccate. Se questo accade, utilizzate delle gocce oculari approvate per l'uso con le lenti a contatto per lubrificare la lente e facilitarne la rimozione.

Se si tratta di lenti giornaliere, gettatele via e utilizzatene un paio nuovo. Se gli occhi sono irritati, attendete che l'irritazione si attenui prima di indossarle nuovamente. Le lenti bisettimanali, mensili e per uso prolungato devono essere pulite e disinfettate prima di un nuovo utilizzo. Se le lenti a contatto si sono gonfiate o hanno cambiato forma, probabilmente non torneranno allo stato originale. Pertanto, sostituitele con un nuovo paio per evitare disagi o lesioni agli occhi.

Domande frequenti

Posso lavarmi il viso mentre indosso le lenti a contatto?

Sconsigliamo di lavare il viso con le lenti a contatto indosso. L'acqua corrente e le lenti non dovrebbero mai entrare in contatto a causa dei rischi associati a germi e infezioni. Inoltre, anche il sapone e altri prodotti cosmetici possono aderire alle lenti, causando irritazioni o fastidi.

Che cos'è la cheratite da acanthamoeba?

La cheratite da acanthamoeba è un'infezione rara ma grave dell'occhio. Causata da un microrganismo chiamato acanthamoeba (che si trova comunemente nelle fonti d'acqua, come l'acqua del rubinetto, l'acqua dei pozzi, le vasche idromassaggio e i sistemi fognari), può portare alla perdita permanente della vista o alla cecità. I sintomi possono includere occhi arrossati, dolore oculare, lacrimazione, sensibilità alla luce, visione offuscata e sensazione di corpo estraneo nell'occhio.

È possibile fare la doccia con le lenti permanenti?

No, le lenti a contatto permanenti devono essere rimosse prima di andare sotto la doccia per prevenire eventuali complicazioni e infezioni gravi. Sebbene con questa tipologia vi sia il vantaggio di poter dormire con le lenti a contatto, devono comunque essere rimosse prima di docce, bagni e nuotate.

Conclusioni

Ricordate che far entrare l'acqua corrente a contatto con le lenti può provocare irritazioni e infezioni. Pertanto, non è mai consigliabile fare la doccia con le lenti a contatto. Ci rendiamo conto che in alcuni casi si possa scordare di toglierle, ma cercate di evitare che accada! Ci auguriamo che questa lettura vi sia stata utile.

Nel caso in cui vi siate dimenticati di rimuovere le lenti durante la doccia e persistano sintomi come arrossamento o dolore, è bene rivolgersi al proprio oculista di fiducia per un trattamento tempestivo che consenta di escludere qualsiasi problema potenziale.

 

Non perderti nulla di importante.

Iscriviti alla nostra newsletter!

Commenti

    Nessuna domanda...

    I campi segnati * sono obbligatori

    I prodotti più venduti