E' possibile ordinare via telefono: 0444 1565390

Accesso

Di quali lenti a contatto ho realmente bisogno?

La domanda frequente di chi inizia con le lenti, così come di coloro che le indossano da anni e vogliono provare qualcosa di nuovo, è – Da che cosa posso partire? Devo indossare le lenti ogni mattina e ogni sera, le devo mettere in una soluzione detergente? Che cosa succede se non posso farlo? Non sarà meglio restare con gli occhiali? Quelli si prendono e a fine giornata li metto tranquillo sul comodino.

Nella seconda parte della nostra serie ”vocabolario interpretativo" dei termini più comuni abbiamo preparato un glossario, relativo al'uso delle lenti a contatto.

Lenti giornaliere, bisettimanali, mensili, trimestrali, annuali. Cosa c'è di diverso?

Diverso è il tempo per quanto vanno indossate. Un esempio illustrativo illumina tutto. Le lenti giornaliere sono utilizzabili in un solo giorno. La mattina si indossano, la sera si buttano via. Nessuna soluzione, nessuna cura. Questo le rende particolarmente utili quando non è facile prendersene cura – in viaggio, in vacanza. Lenti mensili, trimestrali e annuali possono essere utilizzate a tempo indeterminato in tutto il loro utile – cioè quelle annuali fino a dodici mesi.

Sferiche o asferiche? Che sarà meglio per me?

Le lenti sferiche copiano esattamente la forma dell'occhio (da qui il loro nome = sfera) e sono utilizzate per correggere due disturbi oculari più comuni - miopia e ipermetropia. Le lenti asferiche moderne sono leggermente appiattite sul bordo e quindi la visione è più nitida rispetto alle lenti sferiche, soprattutto ai bordi del campo visivo.

E se voglio indossare le lenti in continuazione? Ci sono le lenti con quali posso dormire?

Sì, esistono, esse si chiamano permanenti e possono essere indossate senza rimuoverle fino a 30 giorni e 29 notti. Con i materiali utilizzati forniscono sufficiente quantità di ossigeno alla cornea, l'utilizzo però va sempre consultato con il vostro ottico o contattologo.

Sono astigmatico. Quali lenti sono progettate per me?

L’astigmatismo è una patologia oculare abbastanza frequente in cui la cornea è curvata in modo non uniforme in più assi. Vi spiegherà sicuramente meglio il vostro oculista o contattologo, voi sappiate che le lenti a contatto che risolvono il vostro problema, sono soltanto le lenti toriche. Lenti toriche = lenti per l'astigmatismo.

Vedo male da vicino e da lontano. Ci sono come per gli occhiali bifocali anche le lenti bifocali?

Sì, ci sono. E come nel caso degli occhiali anche qua ci sono due punti focali – uno per la miopia, l’altro per l'ipermetropia. Quindi con uno stesso paio di lenti si può leggere (visione da vicino) e anche guidare in macchina (visione a distanza) Una variante più moderna delle lenti bifocali sono le lenti multifocali , che non hanno le parti del vicino ma da una distanza precisamente definite

Sei interessato ad altri termini riguardo alle lenti a contatto? Visita il nostro glossario nell’e-shop. E se non riesci a trovare la risposta nemmeno là, scrivici su commenti. Qualsiasi ambiguità ti spieghiamo volentieri.

Ti piace questo articolo? Condividi con i tuoi amici.

Commenti

I campi segnati * sono obbligatori

Leggi anche…

Bambini e lenti a contatto

I bambini possono indossare le lenti a contatto? E se si, da quale età?

Vedi tutto il testo

E se non c'è nessuno?

Il nostro Blog vuole essere uno strumento utile e molti dei temi trattati prendono spunto dalle vostre domande. Che fare se a casa non c'è nessuno?

Vedi tutto il testo

Un alto contenuto di acqua migliora il comfort delle lenti?

Il contenuto di acqua è uno dei parametri da tenere in grande considerazione quando si tratta di scegliere le lenti a contatto.

Vedi tutto il testo

Sulla strada ...

Obbligo di guida con lenti – ecco cosa compare sulla patente! O forse no?

Vedi tutto il testo

Non perderti nulla di importante.

Iscriviti alla nostra newsletter!