E' possibile ordinare via telefono: 0444 1565390

Accesso

Quando andare con il bimbo dal medico oculista?

Può succedere che tuo figlio ti dica “vedo male”. E' considerato abbastanza normale che i bambini in tenera età vedano leggermente offuscato da lontano o che a volte facciano inconsappevolmente gli occhi strabici.

Ma se i bambini parlano, i genitori hanno il dovere di ascoltarli

Il tuo bimbo ha spesso mal di testa, o se si sfrega gli occhi, o se inclina leggermente la testa quando guarda o legge un libro o mentre maneggia un giocattolo?Questi potrebbero essere dei segnali da non trascurare e il tuo bimbo potrebbe soffride di un qualche difetto della vista. Cosa dovrebbero fare i genitori? Portarlo dall'ottico e poi, se necessario, dall'oculista.

Ma quando si dovrebbe pertare un bimbo dall'oculista per la prima volta?

Il primo controllo agli occhi viene effettuato subito dopo la nascita mentre di solito gli altri controlli avvengono a uno, tre e sei anni. Naturalmente bisogna andare a fondo della questione e ripeter i test se non svolti correttamente.

Inoltre, se in famiglia ci sono o ci sono stati casi di strabismo o ambliopia è consigliabile sottoporre il bimbo a controlli accurati già all'anno di età portandolo da un oculista pediatrico. Infatti, in questi casi, il pediatrapotrebbe non essere sufficentemente specializzato.

E sono si presta la giusta attenzione? La prima conseguenza è l'Ambliopia ovvero “l'occhio pigro”

Ci sono difetti visivi che è difficile curare da adulti. Meglio quindi prestare un pò di attenzione quando i bimbi sono ancora piccoli perchè ci sono disturbi che possono rivelarsi molto più importanti se non curati in tenera età. Tra tutti il più frequante è la ambliopia meglio conosciuta come l'occhio pigro: ovvero quando in occhio è sensibilmente più “debole” dell'altro.

L'ambliopia può essere curata tra i sei e i sette anni, coprendo con una benda l'occhio “sano”. Se provassimo a sottoporre un adulto a questo semplice trattamento, lo stesso non produrrebbe alcun risultato. Non accorgersi di questi sintomi quando il bambino è ancora piccolo può trasformare un difetto in un problema e renderne molto più complicata la cura.

Alla luce di tutto questo suggeriamo una sola cosa: non trascurare quest'aspetto e tieni sotto controllo la vista di tuo figlio!

Ti piace questo articolo? Condividi con i tuoi amici.

Commenti

Nessuna domanda...

I campi segnati * sono obbligatori

Leggi anche…

Lo sapevate che... la prescrizione per le lenti a contatto è differente da quella per gli occhiali?

Magari per molti di voi sarà una cosa scontata ma, per chi acquista per la prima volta online, è meglio ribadire il concetto.

Vedi tutto il testo

Per vederci chiaro anche durante le feste di Natale!

La nostra esperienza ci insegna che tra la lista di cose che alcuni di voi rimandano e rimandano… c’è anche l’acquisto delle lenti a contatto.

Vedi tutto il testo

Consigli per uno Shopping PRO durante il Black Friday

Grandi sconti su tantissimi articoli, compresa quella nuova TV che nemmeno ti serve

Vedi tutto il testo

Acido ialuronico: miracolo per i portatori di lenti a contatto (e non solo per loro)

L'acido ialuronico è una molecola completamente naturale perché prodotta dall'organismo e per questo motivo non provoca effetti collaterali.

Vedi tutto il testo

Non perderti nulla di importante.

Iscriviti alla nostra newsletter!