Accesso

Il contattologo, questo sconosciuto

Non volete correre il rischio di fare acquisti avventati? Noi ve lo sconsigliamo vivamente! C’è un professionista in grado di risolvere tutti i vostri dubbi indicandovi le lenti che nello specifico faranno il caso vostro: il contattologo.

La contattologia è una specializzazione dell’optometria: chi la ottiene non è un medico, non può prescrivere cure o indagare le patologie, può invece verificare se la persona può o non può indossare le lenti e determinare quale sia il tipo più adatto per un determinato difetto visivo. Oltre alla gradazione, il contattologo effettua la misura del vostro occhio (indica il raggio e il diametro) e può consigliare sia sul tipo di materiale che sulle percentuali di acqua che le lenti a contatto dovrebbero avere per non arrecare spiacevoli fastidi.

Purtroppo la nostra legislazione ancora non prevede l’obbligo di recarsi dal contattologo per la prescrizione delle lenti a contatto e per i “pazienti” è molto difficile orientarsi e trovare il professionista con questa specializzazione.

Ma allora a chi potete rivolgervi? Oculista? Ottico? Optometrista? Ortottista?

Niente paura, ci pensiamo noi a fare un po’ di chiarezza.

Conoscete la differenza tra ottico e oculista?

Se avete necessità di conoscere lo stato di salute dei tuoi occhi potete rivolgervi ad un oculista ossia il medico che si occupa dello studio dell’apparato visivo. Attraverso la visita oculistica è possibile valutare, prevenire, diagnosticare e trattare le patologie che possono colpire i vostri occhi. L’ oculista può prescrivere farmaci, lenti correttive o se necessario indica un trattamento chirurgico.

Il vostro ottico invece, è un esperto di dispositivi oftalmici per la correzione dei difetti visivi più comuni (come miopia, presbiopia, astigmatismo), si occupa quindi della vendita di occhiali da vista, lenti a contatto e occhiali da sole. Offre consulenza sulle diverse tipologie di lenti disponibili, ne illustra le caratteristiche, consiglia ai clienti le montature più adatte alla loro fisionomia dotandole delle necessarie lenti correttive.

Sapete di cosa si occupa l’optometrista?

Avete semplicemente bisogno di “misurare la vostra vista”? Contattate un optometrista . Egli non effettua diagnosi mediche e non si occupa di patologie ma può indicarvi come applicare le lenti a contatto, verifica quali sono le condizioni della vostra vista e può compensare i difetti visivi mediante la prescrizione di lenti correttive e tecniche di educazione visiva.

Sapete che anche il vostro ottico, se in possesso di una formazione specifica in optometria, potrebbe essere un ottico optometrista? Oltre al servizio di consulenza e vendita rispetto ai dispositivi oftalmici potrebbe anche essere in grado di “misurare la vostra vista”.

Avete mai sentito parlare di anomalie riguardanti l'apparato neuromuscolare dell'occhio?

L’ortottista è lo specialista in grado di diagnosticare, trattare o escludere la presenza di tali disfunzioni e le alterazioni che da esse derivano, come visione doppia o strabismo. Solo il medico oculista è abilitato a firmare i referti degli esami svolti dall’ortottista.

Noi di Lentiamo.it riteniamo che gli occhi siano uno strumento, o meglio un dono, e prima di provare prodotti senza aver prima consultato il vostro specialista, magari affascinati dalle nostre offerte meravigliose, consigliamo di farvi un regalo: trovate un consulente che vi possa indicare la giusta strada da percorrere, i vostri occhi ve ne saranno grati!

Arrivederci su Lentiamo.it!

Ti piace questo articolo? Condividi con i tuoi amici.

Commenti

  • Valentina N.

    Salve, il problema è che non è facile trovare un contattologo bravo. Ne ho girato tre e tutti mi hanno solo preso delle lenti di prova sempre delle solite marche e giornaliere per poter guadagnare di più, tanto interessa solo quello. Voi avete Marche che normalmente i contattogi non trattano. Così siamo costretti a provare da soli?

    Rispondi
    • Maria Chiara Tarsia Lentiamo.it

      Buongiorno Valentina, le marche disponibili su Lentiamo sono quelle disponibili sul mercato italiano, per cui non dovrebbe essere difficile reperirle in loco. Un contattologo scrupoloso dovrebbe operare misurazioni sull'occhio ed effettuare prove con diverse tipologie di lenti prima di individuare quella più idonea per il paziente, date le tante variabili che rendono un dispositivo sia efficace che confortevole per il paziente. Purtroppo è impossibile offrire questo tipo di assistenza a distanza e non è consigliabile affidarsi al fai da te. L'ideale è trovare uno specialista in grado di consigliare e seguire il paziente durante i primi passi con le lenti. A presto!

      Rispondi
  • Max

    Buongiorno, ho provato vari tipi di lenti giornaliere per correggere l'astigmatismo (1,00 dx e 0,75 sx) ma ho dovuto desistere perchè continuavo a vedere a fuoco a tratti alterni e discontinui. L'ottico mi diceva che probabilmente le lenti di misura standard si muovevano scivolando sulla cornea distogliendosi dalla posizione ideale e quindi vedevo ottimamante solo quando la correzione della lente capitava al centro della pupilla.

    Rispondi
    • Maria Chiara Tarsia Lentiamo.it

      Buongiorno Max, in questo caso sarebbe opportuno verificare con un contattologo se vi siano delle soluzioni idonee per il tuo caso particolare, così da individuare in sicurezza il prodotto più adatto. A presto!

      Rispondi
  • Maria B.

    Salve, indosso le lenti progressive, per correggere l'astigmatismo e la presbiopia. Che tipo di lenti a contatto dovrei acquistare? GRAZIE

    Rispondi
    • Maria Chiara Tarsia Lentiamo.it

      Buongiorno Maria, probabilmente potrai utilizzare le lenti a contatto multifocali. Tuttavia, come indicato in questo articolo, è necessaria la consulenza con uno specialista che possa visitarti ed effettuare misurazioni sui tuoi occhi allo scopo di individuare il modello idoneo al tuo caso. A presto!

      Rispondi
  • Vanessa B.

    Buongiorno, vi contatto per avere delle informazioni. Io uso le lenti a contatto acuvue for astigmatis e ho notato che quando uso quelle giornalieri l occhio non mi secca e le sopporto tutto il giorno ...ho provato a prendere quelle da 15 giorni ...E mi si secca l occhio parecchio .. volevo chiedere se sapete indicarmi i motivi per la quale succede questo . Se può essere dovuto alla soluzione che utilizzo per conservare le lenti ..E se me ne consigliate una apposta per la secchezza solo sulle lenti da 15 giorni Cordiali saluti VANESSA

    Rispondi
    • Maria Chiara Tarsia Lentiamo.it

      Gentile Vanessa,

      ti ringraziamo per la tua richiesta. Comprendiamo bene la tua esigenza, ma purtroppo la risposta alla tua domanda può essere data soltanto da un medico oculista o dal tuo ottico di fiducia, che conoscono il tuo caso nello specifico e potranno prescriverti la tipologia di lente adatta ai tuoi occhi oppure il prodotto (soluzione, gocce, collirio, etc…) che potrebbe risolvere il tuo problema. A presto.

      Rispondi
  • Cecilia S.

    Buingiorno, uso le lenti giornaliere, ma ho preso l'abitudine di sciacquarle con soluzione salina perché diversamente mi danno fastidio...pizzicore che mi impedisce di tenerle ma l'occhio nn si arrossa...una contattologa mi ha detto che nn è normale che le giornaliere nn si sciacquano...visto che la lente ha un conservante nn mi sembrava una cosa strana e mai nessun ottico me lo aveva fatto notare. Riuscite a darmi un consiglio su eventuali verifiche o esami che potrei fare?? Il problema si è sempre verificato con tutte le lenti provate di varie marche. Grazie Cecilia

    Rispondi
    • Sandro Curatolo Lentiamo.it

      Salve Cecilia, da quello che scrivi sembrerebbe che stai riscontrando dei piccoli problemi di intolleranza alle lenti che indossi. A volte può essere una intolleranza al materiale, ma talvolta anche una difficoltà dell'occhio ad ossigenarsi. In realtà le cause possono essere molteplici e per capirle (ed individuare una alternativa) è necessario assolutamente una visita specialistica. Normalmente per le lenti giornaliere non è necessaria alcuna manutenzione, tuttavia talvolta potrebbe essere utile utilizzare delle gocce oculari umettanti in associazione all'uso delle lenti. Il mio consiglio è quello di rivolgerti al tuo specialista e fargli presente il problema, poichè soltanto conoscendo la tua situazione esattamente è possibile fare una valutazione. Buona giornata!

      Rispondi

Altri 4 commenti

I campi segnati * sono obbligatori

I prodotti più venduti