E' possibile ordinare via telefono: 0444 1565390

Accesso

Buon compleanno!

Sono successe tantissime cose importanti il 27 di Ottobre: è stata fondata Amsterdam, a New York è stata inaugurata la prima metropolitana e più di 30 celebrità festeggiano il compleanno in questo giorno…

Ma per noi questo è un giorno veramente speciale perchè è

Il compleanno di Otto Wichterle!

Cosa vi dice il suo nome? Se a scuola qualcuno ve ne ha parlato o se appartenete a quel tipo di persone curiose che amano fare le parole crociate, saprete che Mr Wichterle è l'inventore delle lenti a contatto morbide. Cari lentiAmici oggi si deve festeggiare: lui ci ha liberato dalla schiavitù degli occhiali.

Otto nacque a Prostejov, in Repubblica Ceca, da una famiglia per bene. La sua vita (e anche il destino delle lenti a contatto) fu in pericolo quando aveva solo sei anni. Infatti, a causa di una caduta in un letamaio (si, avete letto bene!!) rischiò di morire, e fu costretto a letto per molto tempo con febbre altissima. I medici gli diedero non più di un anno di vita.

Per fortuna il destino aveva altri piani per il piccolo Otto che non morì, anzi, crebbe sano e intelligente, tanto intelligente da diplomarsi con il massimo dei voti. Un applauso a questo punto lo meriterebbe anche il suo amico Souček che lo convinse a non iscriversi a ingegneria meccanica ma alla facoltà di chimica. Una mente così brillante non fece fatica ad affermarsi e giovanissimo iniziò a lavorare come ricercatore all'Università, finchè la situazione politica dell'epoca non lo costrinse a ripiegare sul laboratorio della Bata (si, proprio quella delle scarpe!), dove si svolgevano importanti ricerche sullo sviluppo di nuovi materiali.

E le lenti da dove sbucano?

In un normalissimo giorno del 1952, Otto era sul treno che lo avrebbe portato a Praga. Il suo compagno di viaggio, il Dr Pur, stava leggendo un articolo sulla chirurgia oculare e su come si potesse trapiantare l'occhio. Una simile notizia poteva avere un effetto assolutamente informativo per la maggior parte delle persone nel mondo, ma la mente di Otto non era quella di un uomo “normale”. Perchè costruire un impianto metallico quando si sarebbe potuta usare la plastica? A questa prima intuizione seguì un'incessante ricerca. Inizialmente le ricerche si concentrarono sull'uso di un materiale chiamato HemaGel, che però non si dimostrò essere sufficientemente resistente. Naturalmente nessuna grande invenzione è nata in poco tempo e anche la ricerca di Otto e dei suoi collaboratori ha dovuto fare i conti con mesi e mesi di ricerche nulle e a dover abbandonare il laboratorio della Bata per sperimentare nuove procedure. Il primo vero prototipo in vetro aveva esattamente le caratteristiche desiderate: il difetto era corretto alla perfezione e -nonostante il materiale rigido – la lente veniva tollerata bene. Il primo importante passo era fatto!

Naturalmente così come spesso accadde con le invenzioni che hanno cambiato per sempre il nostro stile di vita, anche per Otto la strada non fu sempre in discesa. Il Ministro della Sanità bloccò le sue ricerche perchè pensava fossero inutilmente dispendiose e ciò lo costrinse a continuare i suoi studi a casa, in condizioni veramente proibitive.

Il compleanno di Otto Wichterle merita di essere festeggiato da tutti coloro che hanno abbandonato gli occhiali per le lenti…come? Comprando una soluzione TOP o un fantastico portalenti colorato :D

Ti piace questo articolo? Condividi con i tuoi amici.

Commenti

Nessuna domanda...

I campi segnati * sono obbligatori

Leggi anche…

Lenti graduate Zombie White e Whiteout per Halloween

Trovare delle lenti bianche graduate può essere difficile, ma non è impossibile!

Vedi tutto il testo

Tre look trendy per il party di Halloween 2017!

Hai già deciso con quale costume sorprenderai i tuoi amici per Halloween?

Vedi tutto il testo

Quali sono i tipi di soluzioni e come utilizzarli?

Come portatore di lenti a contatto, ormai molti aspetti che riguardano le lenti e gli accessori probabilmente ti sono chiari.

Vedi tutto il testo

Ti potrebbe interessare: Formazione del customer care, ci aggiorniamo per te!

Conoscere un prodotto, sapere come usarlo, per poter rispondere a ogni domanda.

Vedi tutto il testo

Non perderti nulla di importante.

Iscriviti alla nostra newsletter!