Buon Halloween! 15% di sconto su una selezione di lenti a contatto colorate! Con il codice: Halloween

Accesso

Sapete quanti germi vivono nelle nostre case?

Bagni pubblici, ristoranti, hotel, scuole, mezzi pubblici. Sappiamo bene quanto questi luoghi possano essere sporchi e che occorre tenere a mente le raccomandazioni sull'igiene quando ci troviamo fuori casa. E a casa? Tanti di noi hanno sempre pensato che in casa propria non ci sia nulla da temere, ma non è proprio così. La situazione straordinaria che stiamo vivendo a causa del Coronavirus di certo ha contribuito a cambiare le nostre abitudini e a farci pensare agli spazi in cui viviamo tutti i giorni sotto una nuova prospettiva. Senza farci prendere dal panico, vediamo insieme alcuni fatti che possono aiutarci a navigare meglio questa situazione così delicata

Una spugna usata (che sia per piatti o per uso personale) ha la stessa densità microbica delle feci umane. Può sembrare uno shock, ma non è l'unico oggetto di uso quotidiano che merita una certa attenzione. Le nostre case – in termini di contaminazioni batteriche – possono trasformarsi in luoghi pericolosi, in mancanza di una buona igiene. Ecco un altro esempio: sapevate che ci sono più batteri sui pulsanti dell'ascensore che sulla tavoletta del WC? Potrà sembrare assurdo, ma è proprio così.


In quale luogo della casa c'è una maggiore concentrazione di batteri?

Potremmo pensare che i bagni gli ambienti più sporchi in una casa, ma un recente studio della NSF International Germ Household ha invece dimostrato che le stanze più insalubri nelle nostre case sono solitamente le cucine. I ricercatori hanno effettuato un test con tampone su 30 oggetti di uso comune nelle case di 22 famiglie volontarie e hanno scoperto l'esistenza di batteri molto pericolosi come salmonella ed escherichia coli in percentuali piuttosto allarmanti, come vi illustriamo a seguire.

In cucina:

  • Alte concentrazioni di batteri pericolosi sono state trovate in più del 75% delle spugne da piatti
  • nel 45% dei lavandini
  • nel 32% dei piani cottura
  • nel 18% dei taglieri

In bagno:

  • La presenza dei batteri è stata confermata nel 27% dei porta spazzolini
  • nel 9% di rubinetti dei sanitari

Oggetti di uso personale

Non basta stare attenti alle condizioni igieniche di ascensori, cucine e gabinetti. I nostri cari smartphone, le tastiere e i telecomandi, costantemente maneggiati e appoggiati un po' dove capita, andrebbero disinfettati propriamente e frequentemente.


Batteri sullo smartphone

Perché? Secondo uno studio pubblicato sull'International Journal of Environmental Research and Public Health è emerso che vi sono molti più batteri sulla superficie di uno smartphone che sulla tavoletta del water. Ben 600 batteri vs 30, ossia: la concentrazione dei batteri sui cellulari è in media 30 volte maggiore rispetto a quella del WC, per essere precisi.

Come mantenere le lenti a contatto pulite e sicure da usare

Le lenti a contatto vengono prodotte seguendo i più rigidi criteri di sicurezza e perciò possiamo sempre essere sicuri della loro sterilità, quando le rimuoviamo dal blister. Come abbiamo avuto modo di spiegare in un articolo precedente, le lenti a contatto sono sicure e possono essere utilizzate durante la pandemia di COVID-19. Tuttavia, è assolutamente fondamentale seguire alcune buone norme, come:
  • mai toccare gli occhi né applicare/rimuovere le lenti a contatto se le mani non sono state appena lavate con acqua e sapone
  • astenersi dall'indossare le lenti a contatto se in presenza di sintomi influenzali o raffreddore.


Prima di manipolare le lenti a contatto, toccare gli occhi o il viso in generale, se acqua e sapone non sono un'opzione, raccomandiamo l'utilizzo di un <a href="/lilien-100-ml-gel-pulizia-mani.html>gel di pulizia per le mani a base alcolica, che distruggerà in pochi secondi germi e batteri, portando il rischio di infezioni all'occhio ad un trascurabile 0,01%. Questa semplice precauzione riduce fino al 16% anche il rischio di contrarre infezioni respiratorie.

Le lenti a contatto usa-e-getta sono ovviamente la soluzione più semplice. Un nuovo paio ogni giorno, nessuna manutenzione richiesta. Per chi invece preferisce le lenti bisettimanali o mensili, basterà ricordare di seguire scrupolosamente il regime di disinfezione quotidiana, utilizzando una buona soluzione multiuso (altrimenti detta soluzione unica) oppure una soluzione al perossido, per una pulizia approfondita.


Ultimo, ma non meno importante, quando non ci sentiamo sicuri o non possiamo indossare le lenti a contatto in sicurezza, basterà passare ai nostri fidati occhiali. Cosa fare se gli occhiali si appannano per via della mascherina? Leggete i nostri consigli per evitare l'appannamento degli occhiali!


Come mantenere la corretta igiene delle mani

Il contatto “mano a mano” è uno dei principali veicoli di trasmissione dei batteri. Le statistiche dimostrano che fino all'80% delle infezioni si propagano attraverso il tocco. Ulteriori statistiche hanno inoltre mostrato che, nonostante i comprovati rischi, molti individui fanno poca attenzione all'igiene delle proprie mani nella vita di tutti i giorni. Per esempio, è emerso che il 15% degli uomini e il 7% delle donne non lavano le mani dopo aver utilizzato la toilette. A dimostrazione del fatto che, a volte, è meglio un bacio sulla guancia che una stretta di mano (tempi di pandemia esclusi, ça va sans dire).

Quando occorre lavare le mani (in alcuni di questi casi, sia prima che dopo) per:

  • soffiarsi il naso, tossire o starnutire
  • preparare del cibo, toccare frutta e verdura non lavate
  • applicare o rimuovere le lenti a contatto
  • prendersi cura di una ferita o di una persona ammalata
  • usare i servizi igienici, cambiare un pannolino o aiutare i bambini in bagno
  • toccare o dare da mangiare agli animali, raccogliere e conferire i loro escrementi
  • occuparsi della spazzatura

e, naturalmente, quando le mani sono visibilmente sporche o appiccicose.

Sappiamo che tutto questo può suonare poco incoraggiante, ma niente panico! Nonostante i rischi attorno a noi, fortunatamente, le soluzioni sono a portata di mano. In breve: utilizzare sempre acqua e sapone, insaponare e sciacquare le mani per almeno 30 secondi e asciugarle accuratamente.


Come lavare le mani
  • Sciacquare le mani sotto l'acqua.
  • Appicare una quantità di sapone sufficiente a coprire la superficie delle mani in fase di insaponamento.
  • Strofinare le mani palmo a palmo.
  • Strofinare il dorso della mano sinistra con il palmo della mano destra tenendo le dita incrociate fra loro. Ripetere invertendo le mani.
  • Mantenendo le dita delle due mani intrecciate fra loro, strofinare le dita contro i palmi delle mani.
  • Strofinare il pollice della mano sinistra con la mano destra utilizzando movimenti rotatori. Ripetere l'operazione con la mano sinistra per il pollice destro.
  • Strofinare le punte delle dita contro il palmo della mano opposta con movimenti circolari, quindi ripetere a mani invertite.
  • Risciacquare le mani con abbondante acqua.
  • Asciugare le mani accuratamente con un asciugamani pulito o una salvietta di carta.
  • Nei bagni pubblici, utilizzare le salviette di carta per chiudere il rubinetto evitando di contaminare le mani appena lavate.
Sapevate che acquistando su Lentiamo potrete ricevere il gel disinfettante per le mani gratis grazie alla nostra raccolta punti?

Al di là di tutto, ricordiamo che non tutti i germi e i batteri che proliferano attorno a noi sono dannosi. Alcuni sono in realtà ottimi alleati del nostro sistema immunitario e molti di questi vivono nel nostro organismo e sulla nostra pelle.

Il più comune è lo stafilococco della cute, che ci protegge dalle infezioni di natura batterica. Non dobbiamo quindi improvvisamente trasformarci in germofobi e misofobi!

L'importante è mantenere il giusto equilibrio e ricordare di mettere in pratica alcune buone norme igieniche. Gli eccessi, come per ogni cosa, possono diventare controproducenti.



Fonti:

1. Eww! New Study Finds Expensive Hotels Have More Germs, https://www.yahoo.com/…0050794.html
2. Trachoma, http://www.who.int/…ts/fs382/en/
3. Facts about hand washing and hand hygiene, https://b4brands.com/…ing-hygiene/
4. NSF International Household Germ Study, http://www.nsf.org/…-summary.pdf
5. Good Bacteria Vs. Bad Bacteria: How Bacteria Can Be Healthy Too!, https://www.scienceabc.com/…healthy.html

Ti piace questo articolo? Condividi con i tuoi amici.

Maria Chiara è la responsabile editoriale di Lentiamo. Si occupa della creazione di articoli educativi che trattano della salute dei nostri occhi e del corretto uso delle lenti a contatto, sviluppati attraverso dettagliate ricerche e continuo dialogo con i nostri ottici, ma anche di contenuti riguardanti curiosità e trend dal mondo dell'eyewear.

Commenti

    Nessuna domanda...

    I campi segnati * sono obbligatori

    I prodotti più venduti